Martedì 17 marzo, alle ore 18:00, presso la sala Atelier dell’Urban Center in Sala Borsa, è stato inaugurata la mostra sull’archivio di Leone Pancaldi. Questa presentazione alla città avviene in concomitanza con il centenario della nascita di Leone Pancaldi, architetto e pittore.

Leone Pancaldi (1915/1995), architetto e pittore, è l’autore di numerosi progetti di valenza pubblica e urbana, realizzati principalmente a Bologna, sua città natale. Al lavoro di architetto ha affiancato fin dagli studi all’Accademia di Belle Arti l’opera pittorica, che per lui ha sempre costituito un ulteriore ambito di scambio con la società civile.
Nella mostra sono stati esposti una selezione di documenti relativi ad alcune opere particolarmente significative, dedicate all'arte e alla cultura urbana, che rappresentano una coinvolgente testimonianza dell'intera opera di Pancaldi.

Grazie ad un generoso gesto degli eredi, la parte archivistica relativa all’attività professionale di Leone Pancaldi è stata acquisita dall’Ordine Architetti di Bologna, che ne cura la custodia, la ricognizione e la divulgazione, come avviene con gli altri fondi archivistici conservati. Alla fondazione Gramsci Emilia Romagna sono invece stati affidati i documenti relativi al periodo di prigionia subita da Pancaldi nei campi di internamento tedeschi; questi materiali inediti costituiranno cosi' un ulteriore tema di riordino e studio.

La mostra è rimasta aperta dal 17 marzo al 14 aprile 2015.

I materiali relativi all’attività professionale di Pancaldi sono consultabili presso l’Archivio Storico dell’Ordine che prosegue l’azione divulgativa avviata con i fondi archivistici di architettura già conservati.

Allegati Dimensione
Flyer 781.85 KB