Via Saragozza 175
40135 Bologna
Cf 80039010378

Il Consiglio di Disciplina

Condividi

Il Consiglio di Disciplina

Il D.P.R. 137/2012 che abitualmente viene chiamato Riforma della Professione ha introdotto, all’art. 8, l’Organismo del Consiglio di Disciplina, a cui è stata trasferita in via esclusiva la gestione degli aspetti di deontologia professionale, che in precedenza era in carico al Consiglio stesso dell’Ordine.  

Il Presidente del Tribunale di Bologna ha provveduto alla nomina dei membri del Consiglio di Disciplina come disposto dalla legge sulla Riforma delle Professioni.

Il Consiglio di Disciplina si è riunito ed insediato nei giorni 8 e 29 gennaio 2014, ed è composto da 15 membri, nominati dal Presidente del Tribunale di Bologna da una rosa di 30 auto-candidature pervenute da iscritti di provata esperienza al Consiglio dell’Ordine e da quest’ultimo trasmesse al Tribunale stesso. 

Il Presidente del Consiglio di Disciplina è di diritto l’iscritto con maggiore anzianità di iscrizione all’interno del Consiglio di Disciplina stesso. 

L’Arch. Nevio Parmeggiani, nominato componente del Consiglio di Disciplina dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Bologna il 06/12/2013 dal Presidente del Tribunale di Bologna per il quadriennio 2013/2017,  in data 05/09/2016 (lettera raccomandata pervenuta all’Ordine il 06/09/2016) ha rassegnato  le dimissioni da componente del Consiglio di Disciplina e Presidente del Collegio n. 1.
 
Il 22 ottobre 2015, è subentrato, in qualità di membro più anziano, l’arch. Nullo Bellodi con la funzione di Presidente , il cui incarico terminerà nel 2017.

Il Consiglio di Disciplina dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Bologna nella seduta del 21 dicembre 2016  ha provveduto ad eleggere il nuovo Consigliere nella persona dell’Arch. Emanuele Mancini, secondo dei componenti supplenti nominati dal Tribunale, in quanto il primo, per motivi di salute,  ha rifiutato l’incarico.

           

Il Consiglio di Disciplina risulta pertanto così composto:

Arch. NULLO BELLODI (PRESIDENTE)

Arch. MARCELLA BORGHI CAVAZZA (SEGRETARIO)

Arch. GIAN PIERO BARANZONI (CONSIGLIERE)

Arch. MORENO CASSANI (CONSIGLIERE)

Arch. MICHELE GHIRARDELLI (CONSIGLIERE)

Arch. MARIA STELLA LELLI (CONSIGLIERE)

Arch. EMANUELE MANCINI (CONSIGLIERE)

Arch. PIERLUIGI MOLTENI (CONSIGLIERE)

Arch. PIER LUIGI ORLANDI (CONSIGLIERE)

Arch. MARCO RIZZOLI (CONSIGLIERE)

Arch. CLAUDIA ROSSI (CONSIGLIERE)

Arch. GIUSEPPE SALERNO (CONSIGLIERE)

Arch. SEBASTIANO SARTI (CONSIGLIERE)

Arch. CORRADO SCAGLIARINI (CONSIGLIERE)

Arch. SAURA SERMENGHI (CONSIGLIERE)